IMPORTANTE RICONOSCIMENTO AL SANTUARIO DELLA MADONNA DELL’ETERNO

MONTECORVINO ROVELLA. Il Santuario della Madonna dell’Eterno di Montecorvino Rovella è stato riconosciuto dalla Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino quale bene d’interesse “storico, artistico e culturale”. La richiesta è stata avanzata lo scorso mese di luglio dalla Conferenza Episcopale alla Commissione Regionale per il Patrimonio Culturale della Campania che si è fatta carica della proposta avanzata dalla parrocchia dei Santi Eustachio e Bernardino di “verifica dell’interesse culturale”. Il parere di riconoscimento dell’interesse culturale del bene è stato accolto favorevolmente dalla Commissione che lo scorso mese di novembre ha dato il suo assenso definitivo. Soddisfazione ha espresso don Enrico Franchetti che da qualche anno è la guida spirituale della parrocchia: «Con i lavori effettuati nel tempo si era persa la storicità della chiesa. Con questo atto – prosegue – abbiamo ridato il giusto valore all’intero Santuario meta ogni anno di pellegrinaggio da parte di tanti fedeli». Questo decreto sottopone l’immobile alle particolari disposizioni di tutela previste per i beni di valore storico-artistico, impedendo in tal modo che in futuro si possano ripetere, come avvenuto in passato, interventi di ristrutturazione che hanno portato profonde modifiche all’originaria struttura della Chiesa, realizzata tra il 1623 e il 1630. Numerosi negli anni dunque, le ristrutturazioni effettuate alla struttura originale del Santuario. Dagli anni settanta l’intero Santuario fu completamente ristrutturato ed ampliato. La collina fu interamente spianata per fare spazio ad una grande piazza destinata all’accoglienza dei pellegrini. Successivamente, fu aperto un nuovo ingresso sul lato destro, la casetta degli eremiti abbattuta e trasferita per ampliare l’abside. rdg per il quotidiano “La Città di Salerno” 

COMMENTI