PROGETTO ATELIER: L’ISTITUTO TRIFONE OTTIENE UN IMPORTANTE FINANZIAMENTO

0
40

Con un risultato di 92,56 punti, l’istituto comprensivo “Romualdo Trifone” di Montecorvino Rovella si posiziona al secondo posto, dietro la città di Benevento, nel progetto indetto a livello nazionale dal ministero della pubblica istruzione e denominato “Atelier creativi e laboratori per le competenze chiave”. La graduatoria è composta da ben 432 scuole di primarie e secondarie di primo grado della regione Campania, di cui soltanto le prime 226 sono riuscite a beneficiare dell’ambito finanziamento. Il progetto “Atelier creativi”, grazie al finanziamento di 15mila euro, consentirà all’istituto guidato dalla dirigente scolastica Lea Celano, di acquistare stampanti e scanner 3D, kit per la robotica, per il making e il tinkering (metodi per comprendere scienza e tecnologia) e soprattutto consentirà agli alunni di combinare manuale e digitale, didattica formale e informale. «Con questo progetto – sottolinea la dirigente Celano – il fare diventa il perno dell’attività didattica, inoltre avremo dei laboratori ripensati come luoghi di innovazione e creatività». L’istituto scolastico di viale della Repubblica eseguirà le attività in collaborazione con due associazioni del territori: L’associazione culturale “La Finestra su Montecorvino” e “Image Service”. Altri progetti presentati da istituti del comprensorio dei Picentini che hanno passato il vaglio della commissione esaminatrice, sono: “Picentia” di Pontecagnano Faiano, classificatosi al terzo posto, Giffoni Valle Piana, collocatosi in ottava posizione, Olevano Sul Tusciano, decimo, e Montecorvino Pugliano, piazzatosi al quattordicesimo posto. La realizzazione degli atelier creativi e laboratori per le competenze chiave persegue i seguenti obiettivi: dotare le istituzioni scolastiche di spazi innovativi e modulari dove sviluppare le competenze proprie della manualità, dell’artigianato, della creatività e delle tecnologie; creare laboratori didattici aventi a oggetto le strumentazioni in grado di sviluppare e rafforzare le competenze trasversali in materia di robotica e di elettronica educativa, logica e pensiero computazionale, artefatti manuali e digitali. Non sono tardati ad arrivare i complimenti da parte dell’assessore all’istruzione di Montecorvino Rovella, Maria Sguazzo, per «l’ottimo risultato raggiunto». rdg per il quotidiano “la Città di Salerno”